www.hypersmash.com Ping your blog

lunedì 4 giugno 2012

Pane con la Pasta Madre



Come ho già accennato in un'altro post, due settimana fa è stato organizzato un incontro sulla panificazione casaligna dai volontari della Bottega Equo Solidale.
Nelle ore trascorse insieme ci sono state presentate le varie farine con un'indicazione della loro forza, quindi si è passati alla pasta madre. Mentre veniva realizzata davanti a noi, gli altri volontari preparavano un impasto per il pane. 
Per motivi di tempo un impasto era già in forno e altri già cucinati pronti per essere assaggiati.
Alla fine dell'incontro ci è stata consegnata una pallina di pasta madre fresca.
In questo tempo bisognava rinfrescarla ogni giorno per farla diventare bella forte. Adesso che raddoppia in poche ore è pronta per essere utilizzata.
Vi presento quindi il mio primo esperimento di panificazione con la Pasta Madre.


Ingredienti
300 g di pasta madre
600 g di farina (200g di farina ai 5 cereali, 150 di farina integrale, 250 di farina tipo 0)
3 cucchiai di olio
1 cucchiaio di malto
250/300 g di acqua tiepida
2 cucchiaini di sale

Procedimento
Iniziamo la sera precedente rinfrescando la pasta madre. Questa operazione va fatta aggiungendo alla pasta 1/3 di acqua tiepida e 2/3 di farina. 
Si impasta il tutto fino a formare una palla morbida e liscia. Si incide una croce sulla superfice e si lascia lievitare.


La mattina successiva la pasta era più che raddoppiata.
Se ne prendono 300 g e si mette in una ciotola. Si aggiunge un pochino di acqua e il malto facendola sciogliere un pochino. 
A questo punto si aggiungono le farine e l'olio e si comincia ad impastare aggiungendo l'acqua. Continuare ad impastare fino quando l'impasto non si stacca dalle pareti. Si passa quindi tutto l'impasto sulla spianatoia, si aggiunge il sale e si continua ad impastare per una decina di minuti.
Formare una palla e lasciarla riposare per 45 min. 


Riprendere l'impasto e stenderlo con un mattarello fino ad un paio di centimetri di spessore e arrotolarlo su se stesso.
Lasciar lievitare coperto da un canovaccio per circa 5 ore. Visto il clima non ho ritenuto necessario metterlo in un posto caldo come il forno spento.


Per quanto rigurarda la cottura ogni forno è un po a se, io ho seguito le istruzioni del mio ed infornato il tutto a 180° in modalità ventilata per circa 50 minuti.

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ping your blog